Nel settore galvanico da oltre 50 anni.

In the galvanic industry for over 50 years.

  • gsb
  • gsb
  • gsb

Stagnatura

Stagnatura

Il processo di stagnatura è impiegato sia nell'industria elettronica, per la sua eccellente conducibilità elettrica, sia nell'industria alimentare per le sue proprietà di non tossicità a contatto con gli alimenti.

Il trattamento è conforme alle Direttive 2000/53/CE; 2002/45/CE; 2002/62/CE; 2002/95/CE e 2011/65/UE (Rohs); 2004/96/CE; 94/27/CE; 2002/61/CE; 2001/95/CE; 2003/11/CE; 2004/21/CE; 2003/36/CE; 2003/53/CE; 2006/122/CE; Regolamento 1907/2006 (REACH).

I rivestimenti di stagno sono di un colore bianco/grigio, che permane anche a contatto con l'umidità (a differenza dell'argento che si annerisce) e vengono testate per una resistenza alla nebbia salina di circa 200/300 ore, con depositi di 20 micron (ricordiamo che lo stagno fonde a temperatura di +230 °C e resiste sino a –70 °C).

La norma UNI ISO 2093 specifica i requisiti per i rivestimenti elettrolitici di stagno su oggetti in metallo già lavorati meccanicamente, per proteggerli dalla corrosione e per facilitare la saldatura.

Secondo la Normativa NEMI, indicata per applicazioni nel settore elettronico con saldabilità critiche, i depositi devono essere di stagno opaco (matte) con una grana = 0,001 / 0,005mm e di Carbonio = 0,005/0,05%. Per leghe di alluminio, rame e acciaio (ad esempio: piccoli dissipatori, pins, ecc..) deve esserci un pre-trattatamento di : 0,002/0,003mm nichel (possibilmente opaco) / + Stagnatura 5um come sopra.

Tinning

The tin-plating process is used largely both in the electronics industry, for its excellent electrical conductivity, and in the food industry for its non-toxicity in contact with food.

The treatment complies with Directive 2000/53 / EC; 2002/45 / EC; 2002/62 / EC; 2002/95 / EC and 2011/65 / EU (Rohs); 2004/96 / EC; 94/27 / EC; 2002/61 / EC; 2001/95 / EC; 2003/11 / EC; 2004/21 / EC; 2003/36 / EC; 2003/53 / EC; 2006/122 / EC; Regulation 1907/2006 (REACH).

The tinning treatments are of a white/gray color, which remains even after contact with moisture (compared to the silver that blackens) and are tested for resistance to salt spray up to 200/300h, with deposits with 20 microns thickness (remember that the tin melts at a temperature of +230°C and resists to -70°C).

The UNI ISO 2093 specifies requirements for electroplated coatings of tin on already mechanically worked metal objects, to protect them from corrosion and to facilitate the welding.

According to legislation NEMI, referring to applications in the electronics industry with critical weldability, deposits must be opaque tin (matt) with a grain = 0,001mm/0,005mm and Carbon = 0.005%/0.05%. For aluminum alloys, copper and steel (for example small heat sinks, pins, etc ..) there must be a pre-treatment of 0,002/0,003mm of nickel (possibly opaque) / + tinning 5um as described above.

 

GALVANOTECNICA SALVATORI BOLOGNA srl | 310, Via Tosarelli - 40055 Castenaso (BO) - Italia | P.I. 00507221208 | Tel. +39 051 780169 | Fax. +39 051 782179 | info@gsb-galvanotecnica.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite